Chi siamo

L’Associazione è stata fondata per permettere alle persone che facevano parte del comitato “La Cordata delle famiglie” di poter espandere il raggio d’azione divenendo soggetto riconosciuto.

Il Comitato era attivo già da qualche anno proprio nel territorio della Val Canale.

Tale passaggio si è reso indispensabile per lo sviluppo di vecchie e nuove attività ampliando il raggio d’azione originale.
Ecco quindi la denominazione “internazionale” dalla quale emerge il desiderio e la volontà di coinvolgere da subito l’Austria (segnatamente la Carinzia) e la Slovenia.
Gli ambiti nei quali l’associazione opera ed intende operare nel tempo toccano molti settori.
Le nostre attività si dividono in due grandi famiglie:

  1. Attività specifiche per i soci
  2. Attività come conferenze, incontri, partecipazione ad eventi, ecc., che sono aperte a tutta la comunità locale e non

“La Cordata”, ancor prima di diventare associazione, aveva già intrecciato rapporti con diverse altre realtà del territorio regionale e non solo.
Vogliamo essere il luogo dove le idee trovano ascolto e se in linea con il nostro statuto, possono trovare un terreno fertile per la loro realizzazione. Il concetto di “apertura” è una visione strategica dell’associazione. Offrire uno spazio per il confronto e la scoperta di nuovi possibili incroci di idee, esperienze, professionalità e passioni.

Passione ed emozione

Pensiamo che le parole “passione” ed “emozione” siano proprio i termini nei quali ci identifichiamo maggiormente.

Da maggio 1017 “La Cordata” è presente, con la sede principale, a Camporosso in Valcanale mentre a Trieste diverse attività sono già in essere e altre saranno avviate entro breve. In ogni caso, La Cordata, è pronta per esportare la sua esperienza anche in altre sedi e con diversi tipologie di attori, anche attraverso convenzioni specifiche.

L’associazione è aperta a tutti, persone che desiderano solamente usufruire delle proposte o persone che invece intendono impegnarsi con noi nel miglioramento delle attività, aprendo nuove prospettive e costruire nuovi ambiti.

Logo de "La Cordata"